Tech

RomeCup 2024: IA e robotica per la sfida della sostenibilità olistica

di Redazione

2 minuti

Torna dal 20 al 22 marzo la RomeCup, l’evento dedicato alla robotica e all’intelligenza artificiale che da oltre dieci anni si occupa di diffondere l’innovazione, fungendo da ponte tra scuole, centri di ricerca, aziende, università e istituzioni. Organizzata dalla Fondazione Mondo Digitale, questa manifestazione, giunta alla sua XVII edizione, si presenta come un multi-evento che in tre giorni offre una panoramica sul presente e il futuro dello sviluppo tecnologico, mirato al benessere dell’umanità e del pianeta.

La RomeCup 2024, programmata all’Università degli Studi Tor Vergata e ai Musei Capitolini, si concluderà in Campidoglio. Sarà dedicata al tema “Intelligenza Artificiale e Robotica per la Sfida della Sostenibilità Olistica”. Realizzato con Italian Tech e il gruppo editoriale GEDI, l’evento è patrocinato da istituzioni come Roma Capitale, Regione Lazio, Unindustria e l’Associazione Italiana di Robotica e Automazione (SIRI).

Qui il programma dell’evento. Tra gli ospiti di quest’anno ci sono Ross D. King, professore di Machine Intelligence presso la Chalmers University of Technology, Eugenio Guglielmelli, rettore dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, e Barbara Caputo, professoressa ordinari del Politecnico di Torino e presidente di Focoos AI.

Inoltre, per il secondo anno consecutivo, la Fondazione Mondo Digitale ETS promuove, con l’Università Campus Bio-Medico di Roma, il premio Most Promising Researcher in Robotics and Artificial Intelligence. In collaborazione con Italian Tech e il Gruppo GEDI, questo riconoscimento è destinato a ricercatori, dottorandi e neo-dottori di ricerca impegnati in progetti di ricerca nell’ambito della robotica e dell’intelligenza artificiale. L’obiettivo è riconoscere la passione, la visione e il talento di questi giovani. Possono partecipare al premio studenti di dottorato e neo-dottori di ricerca, con un limite di non più di tre anni dal conseguimento del titolo, che conducono attività di ricerca in enti pubblici e privati, istituti, atenei o altri organismi.

Una giuria composta da accademici e rappresentanti del mondo tecnico-scientifico, nominata dalla Fondazione Mondo Digitale e dall’Università Campus Bio-Medico di Roma, valuterà le candidature e selezionerà la vincitrice o il vincitore. Il nome del premiato sarà annunciato il 21 marzo e il premio di 20.000 euro sarà consegnato direttamente al destinatario.

Il video ufficiale della Rome Cup 2023

Riproduzione Riservata © 2024 Scitizenship

Aggiornato il 03/13/2024

Articoli correlati