Medicina

Progetto Anthem: la medicina del futuro

di Redazione

2 minuti

Anthem (AdvaNced Technologies for HumancentrEd Medicine) è il nuovo Hub delle Tecnologie avanzate per la Medicina nato dalla collaborazione di nove universitĂ , guidate da Bicocca e Politecnico di Milano, che permetterĂ , attraverso l’uso di tecnologie innovative, di rendere la medicina piĂą vicina al paziente ed essere efficace anche nelle cure a distanza.

Nei prossimi quattro anni, Anthem spera di colmare, con l’aiuto di tecnologie e percorsi multidisciplinari e rivoluzionari, il divario nell’assistenza sanitaria dei pazienti fragili e cronici all’interno di determinati territori caratterizzati da patologie orfane di terapie specifiche. Per raggiungere questo obiettivo, Anthem si avvarrĂ  della partnership con enti di ricerca e 23 soggetti pubblici e privati, della partecipazione di oltre 200 ricercatori e di un investimento complessivo di oltre 123 milioni di euro, finanziato dal Piano complementare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Il progetto Anthem prevede quattro ambiti di intervento. Il primo riguarda le tecnologie per la diagnostica e la cura, ed in tal senso gli enti impegnati, coordinati dall’UniversitĂ  di Bergamo, si occuperanno di sviluppare dispositivi e strumenti digitali per la raccolta dati. L’UniversitĂ  Bicocca coordinerĂ  un team di esperti per la creazione di sensori innovativi per la medicina di prossimitĂ  in ambienti smart. Il Politecnico di Milano, con diversi enti affiliati, si occuperĂ  invece della ricerca di fattori di rischio e di strumenti per il monitoraggio dei pazienti cronici. Infine, la messa a punto di soluzioni terapeutiche innovative per patologie orfane Ă¨ affidata all’UniversitĂ  di Catania.

Secondo Stefano Paleari, presidente di Fondazione Anthem, il nuovo progetto unirĂ  le eccellenze di ricerca e di impresa presenti in tutto il Paese per migliorare la vita dei cittadini. Paleari ha anche sottolineato come in Europa, a fronte di un’aspettativa di vita superiore agli 80 anni, la “vita in salute” ne vale solo 64. Con Anthem si intende dare un contributo per aumentare entrambe e per ridurre la differenza nell’assistenza sanitaria di pazienti fragili, cronici e con patologie orfane di terapie specifiche, che ha costi altissimi per i soggetti interessati, le loro famiglie e tutta la societĂ .

I territori coinvolti nel progetto sono: Lombardia, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia; le comunitĂ  montane di Val Seriana e Brembana in provincia di Bergamo e le comunitĂ  metropolitane e distrettuali di Milano, Monza Brianza, Napoli, Taranto, Bari e Lecce.

Riproduzione Riservata © 2024 Scitizenship